Domande frequenti
Informazioni sul servizio

Credimi è un servizio che ti permette di anticipare le fatture della tua azienda direttamente online, senza andare in banca, attraverso la cessione del credito.

Per poter usare Credimi la tua società deve rispettare questi requisiti minimi:

  • Sei una piccola o media impresa italiana che vende prodotti o servizi tramite fattura
  • Hai un fatturato superiore a 500.000€
  • I tuoi clienti sono imprese con sede in Italia e non appartenenti alla Pubblica Amministrazione
  • Hai fatture non saldate di importo compreso tra 5.000€ e 500.000€
  • Hai un profilo creditizio equilibrato e clienti solidi

La tua azienda è una società di capitali con meno di due anni di attività, una società di persone, una ditta individuale o uno studio professionale?
Per poter anticipare le fatture devi condividere i movimenti dei tuoi conti aziendali con Credimi: è un accesso in sola lettura, utilizzeremo le tue informazioni per analizzare il profilo della tua azienda e fornire le quotazioni delle fatture che vorrai anticipare. Dare accesso in lettura ai conti aziendali è facile e sicuro. Ti chiederemo di farlo quando caricherai le tue prime fatture sulla tua area personale.

Al momento non anticipiamo fatture emesse verso clienti esteri ma stiamo lavorando per attivare questa possibilità: stiamo già anticipando fatture emesse verso grandi aziende estere quotate.

Al momento non anticipiamo fatture emesse verso la Pubblica Amministrazione.

Al momento è possibile anticipare soltanto fatture emesse verso imprese che siano società di capitali, di persone o ditte individuali.

Il costo di Credimi consiste esclusivamente in una percentuale trattenuta all’anticipo della fattura, puoi vederlo in modo dettagliato per ogni fattura che carichi nella tua area personale.

I crediti originati dalle fatture vengono acquistati da investitori istituzionali, tipicamente fondi di investimento.

Credimi è una realtà solida, con oltre 8 milioni di Euro di capitale di rischio, tutti provenienti dal patrimonio dei fondatori e dei soci. Il nostro operato è supervisionato e vigilato da Banca d’Italia.

La cessione del credito avviene in modalità pro-solvendo, conferendo ai nostri clienti un mandato all’incasso.

Iscrizione al servizio

Per iscriverti a Credimi crea un account e richiedi il finanziamento caricando una fattura: riceverai una email di risposta con una nostra offerta entro due giorni lavorativi.

Una volta ricevuto il nostro feedback devi completare l'iscrizione della tua azienda inserendo tutte le informazioni necessarie ai fini delle norme anti-riciclaggio e anti-terrorismo.

Questi sono i passaggi che devi completare per iscrivere la tua azienda a Credimi:

  • Completa il tuo profilo
    Inserisci i tuoi dati personali e quelli della tua azienda. Tieni a portata di mano il tuo smartphone: ti servirà per completare questo passaggio.
  • Inserisci i titolari effettivi dell’azienda
    Inserisci i dati anagrafici di tutti i titolari effettivi e una scansione fronte-retro dei loro documenti di identità: accettiamo carta di identità, patente o passaporto.
  • Coinvolgi un legale rappresentante
    Per completare l'iscrizione è necessario l’intervento di un legale rappresentante della tua azienda che abbia poteri di firma e di richiesta dell'anticipo.
    Non sei il legale rappresentante? Nessun problema: in questo passaggio puoi inserire i suoi dati anagrafici, il suo indirizzo email e il suo numero di telefono. Provvederemo noi stessi a invitarlo su Credimi in modo che possa completare i passaggi che richiedono il suo intervento, direttamente dalla sua scrivania.
  • Identificati
    Usa la webcam o la fotocamera del tuo smartphone per scattarti una foto mentre tieni in mano il tuo documento di identità (carta di identità, patente o passaporto). Successivamente carica una foto o una scansione fronte-retro del documento con cui ti sei fotografato poco prima.
  • Firma il contratto
    Il legale rappresentante deve firmare il contratto di utilizzo e il mandato SDD per il rimborso automatico degli anticipi. Non bisogna stampare nulla: per applicare la firma basta tenere a portata di mano un telefono cellulare e inserire un codice segreto ricevuto tramite SMS.

Ti servono:

  • IBAN del conto corrente aziendale sul quale vuoi ricevere il pagamento delle fatture anticipate
  • L’indirizzo PEC aziendale
  • Un documento di identità (carta di identità o passaporto)
  • Il tuo smartphone 
  • La scansione fronte/retro del documento di identità di tutti i titolari effettivi della tua azienda

Il legale rappresentante avrà invece bisogno di sole 2 cose:
  • Un documento di identità 
  • Il suo smartphone

Non è necessario firmare o presentare alcun documento cartaceo per iscriversi e utilizzare il servizio. 
Il legale rappresentante può firmare il contratto di utilizzo in via digitale con lo smartphone, tramite SMS.

Aggiunta e anticipo delle fatture

Quando sei connesso alla tua area personale, trascina i file di una o più fatture sul tuo browser per iniziare la procedura di caricamento. Puoi caricare fatture in formato immagine o PDF. Successivamente verifica i dati che abbiamo riconosciuto e completa quelli mancanti.

Per ogni fattura scegli una data di rimborso che cada al massimo 15 giorni dopo la data saldo: Credimi ti addebiterà automaticamente l'importo dovuto nel giorno da te indicato.

Una volta completati tutti i dati richiesti premi sul pulsante RICHIEDI QUOTAZIONE per passare alla fattura successiva o per far partire il processo di analisi creditizia.

  • La fattura deve avere importo compreso tra 5.000€ e 500.000€
  • Devi conoscere la P.IVA e la RAGIONE SOCIALE del tuo cliente
  • Il cliente deve essere un’impresa con sede in Italia e non appartenente alla Pubblica Amministrazione
  • La durata minima dell’anticipo, basata sulla data di rimborso che scegli tu stesso, deve essere di minimo 28 giorni

Non devono necessariamente coincidere: sei tu che decidi quanto durerà il finanziamento scegliendo una data di rimborso.

La durata del finanziamento e di conseguenza il suo costo sono calcolati in base alla data di rimborso, non in base a quella di saldo indicata sulla fattura.

Se la fattura lo prevede puoi dividere il pagamento in più rate: premi sul link “Dividi in più rate” per far comparire le prime due rate. Per aggiungerne altre premi sul pulsante AGGIUNGI UN’ALTRA RATA.

Al momento non è possibile modificare una fattura per cui è già stata richiesta una quotazione. Ti consigliamo di eliminarla e caricarla nuovamente con i dati corretti.

Per eliminare una fattura selezionala spuntando la casella sul lato sinistro e poi premi sul pulsante ELIMINA FATTURE

Se la tua azienda è una società di capitali con meno di due anni di attività, una società di persone, una ditta individuale o uno studio professionale non ci è possibile recuperare i dati di bilancio con gli strumenti che solitamente utilizziamo.

Per poter fare un'analisi creditizia dobbiamo verificare la disponibilità e le movimentazioni di uno o più conti correnti della tua azienda: senza queste informazioni non possiamo stabilire il tuo profilo di rischio e di conseguenza non possiamo anticipare le fatture che hai caricato su Credimi. Più conti decidi di condividere, più approfondita sarà la nostra analisi e più possibilità ci saranno che l'esito sia positivo.

Accedendo ai movimenti di uno o più conti correnti saremo in grado di produrre un'analisi creditizia della tua azienda estremamente più accurata: la disponibilità e le movimentazioni dei tuoi conti sono un dato molto più aggiornato dei dati di bilancio che solitamente abbiamo  disposizione. 

Un'analisi più precisa si può tradurre in una valutazione migliore delle fatture che hai caricato e quindi un costo minore per l'anticipo delle stesse.

L'analisi creditizia deve essere rinnovata una volta al mese. Per questo motivo ti chiederemo di eseguire nuovamente questo processo fra 30 giorni, nel momento in cui caricherai nuove fatture.

La procedura è estremamente semplice: seleziona dall'elenco la banca depositaria di uno dei tuoi conti, inserisci i dati di accesso al relativo home banking e Credimi leggerà in automatico i dati contenuti in esso. Terminata la procedura potrai scegliere se dare accesso a un altro conto o se far partire il nostro processo di analisi delle tue fatture.

Se la tua banca non dovesse risultare disponibile nel nostro elenco contatta il nostro servizio clienti.

Totalmente! I dati di accesso al tuo home banking vengono protetti utilizzando una connessione sicura a livello bancario e certificata, l’accesso è possibile solo una volta e ci bastano pochi secondi per ottenere tutti i dati che ci servono.

Credimi non può operare in alcun modo sul tuo conto, eseguire transazioni, prelievi o pagamenti: l'accesso è di sola lettura e non salviamo le tue credenziali da nessuna parte.

Una volta completato l’inserimento delle fatture, il nostro team di valutazione del credito le analizzerà immediatamente: entro poche ore riceverai una notifica che ti renderà noto l'esito della nostra analisi.

Non è garantito che le tutte le tue fatture vengano sempre accettate dopo la nostra valutazione del credito, che è basata sull’analisi del profilo di credito dei tuoi clienti e della tua impresa. È possibile che una fattura non sia anticipabile se il tuo cliente presenta un profilo di credito a rischio elevato.

Le quotazioni che forniamo sono valide solo fino a 21 giorni prima della data di rimborso che hai scelto per le tue fatture. Oltre quella data le fatture vengono indicate come “scadute” e non è più possibile anticiparle.

Le fatture sono valutate singolarmente e il costo dell’anticipo deriva dalla durata del finanziamento, dal profilo di credito della tua impresa e da quello del tuo cliente.

Una volta ottenuta una quotazione seleziona le fatture che desideri anticipare spuntando la casella sul lato sinistro di ogni fattura: comparirà una barra nel lato inferiore dello schermo che ti mostra quanto stai per anticipare.

Premi sul pulsante ANTICIPA FATTURE per ottenere un riepilogo dell’attività, poi firma il contratto di singola cessione e in meno di due giorni lavorativi otterrai i soldi sul conto corrente della tua azienda.

Una volta erogato l’anticipo, sia tu che i tuoi clienti interessati riceverete una comunicazione formale via PEC dell’avvenuta cessione del credito.

Nella stessa email comunichiamo al tuo cliente che dovrà comunque pagare il debito ceduto alla tua azienda, che è delegata da Credimi all’incasso: così facendo evitiamo al tuo cliente di dover cambiare l’IBAN per il pagamento, rendendo la cessione meno impegnativa per lui.

Successivamente sia tu che il tuo cliente riceverete una seconda notifica di cessione del credito, questa volta verso “Merlino Srl”: Credimi vende i crediti acquisiti dalle PMI ai fondi di investimento e Merlino è il nome del veicolo finanziario che esegue questa operazione.

Rimborso delle fatture anticipate

Al sopraggiungere della data che hai scelto per il rimborso di una fattura anticipata, Credimi ti addebiterà in automatico l'importo necessario a rimborsare l'anticipo. Verrai anche avvisato qualche giorno prima dell'addebito, in modo che tu possa verificare che sul tuo conto aziendale ci sia la disponibilità necessaria al rimborso.

Se hai problemi con il rimborso o se il tuo cliente è in ritardo rispetto ai tempi concordati chiama subito il nostro servizio clienti allo 02 9475 5505 (lun-ven, 9-18) o scrivi alla casella mail clienti@credimi.com per concordare una nuova data di rimborso.

In caso di ritardi, dopo aver concordato con noi una nuova data di rimborso paghi solo il costo dell’estensione del finanziamento: non carichiamo interessi di mora ma solo la quota relativa ai giorni di ritardo calcolati con gli stessi interessi del finanziamento iniziale.

Ti consigliamo sempre di contattarci se ci fossero ritardi significativi nei pagamenti o contestazioni: cercheremo di risolvere il problema insieme.